Padre Leopoldo. Ediz. illustrata

Padre Leopoldo. Ediz. illustrata

di Luigi Ferraresso

All'età di otto anni, Leopoldo (Bogdan) Mandi fu aspramente ripreso da un sacerdote in confessione per una cosa da poco. Promise a se stesso: "Quando sarò grande, voglio farmi frate, diventare confessore e usare tanta misericordia e bontà con le anime dei peccatori".

Leopoldo diventò frate cappuccino e confessore popolarissimo a Padova.

L'ultima sera prima della morte (1942) san Leopoldo aveva confessato fino a mezzanotte: cinquanta penitenti restituiti alla gioia del perdono e della festa di speranza che deve essere la confessione.

Papa Giovanni Paolo II l'ha dichiarato santo nel 1983. Attraverso tavole a colori a piena pagina e il piacevole ritmo dei versi, il libro racconta la storia (con alcuni curiosi aneddoti) di san Leopoldo, dalmata, originario di Castelnuovo di Cattaro. Gianni Gennari (scrittore e giornalista) scrive nella Presentazione: "Un bel libro, bei versi, bellissime illustrazioni. Destinato a bambini e adulti. L'ideale sarebbe se lo leggessero e lo guardassero insieme, con vantaggi per ambedue: la saggezza dei grandi, la tenerezza dei piccoli, la suggestività delle immagini, il ritmo dei versi, per ripensare, per immaginare e perché no? Per pregare".